Telefono 0239962248 - Cellulare 3386263853 - Email: cristina@cristinapassadore.it

Ecografia morfologica

L’ecografia morfologica viene eseguita dal ginecologo nel secondo trimestre di gestazione e
rappresenta uno dei controlli più importanti di tutta la gravidanza. Si chiama “morfologica“ perché
permette di indagare la morfologia del feto ed escludere la presenza di eventuali malformazioni.

Quando si fa la morfologica?

L’ecografia morfologica si esegue intorno alla ventesima settimana di gravidanza: è il periodo
ottimale per analizzare l’anatomia del feto, perché tra la 20° e la 23° settimana il rapporto tra il
liquido amniotico e le dimensioni del feto è ottimale e, rispetto al primo trimestre, il piccolo è
abbastanza cresciuto da permettere una buona analisi di tutti i suoi organi.
In alcuni casi è opportuno eseguire un’ecografia pre-morfologica, tra la 16° e la 18° settimana: la
pre-morfologica non sostituisce l’ecografia morfologica, ma permette di indagare anzitempo
l’anatomia fetale, per avere una diagnosi prima della morfologica. Si esegue solitamente quando la
coppia ha già avuto un figlio con Sindrome di Down o con altre malformazioni congenite.

Cosa si vede con l’ecografia morfologica?

L’ecografia morfologica permette di valutare la biometria fetale, cioè le dimensioni del feto, l’impianto
e la struttura della placenta, la quantità di liquido amniotico, il collo dell’utero e consente uno studio
analitico di tutta l’anatomia del feto. Durante l’ecografia morfologica, vengono valutati in particolare:

• Il cervello, misurando i ventricoli laterali, il cervelletto e la cisterna magna;
• il volto, osservando il profilo, le labbra e le lenti del cristallino oculare;
• la colonna vertebrale;
• il torace;
• il cuore, con valutazione delle 4 camere cardiache (due ventricoli e due atrii) e degli efflussi
arteriosi (aorta e arteria polmonare)
• il flusso del sangue nell’arteria ombelicale con il color doppler
• il diaframma;
• l’addome per studiare lo stato di salute degli organi interni;
• il cordone ombelicale;
• gli arti superiori ed inferiori.

Con l’ecografia morfologica, inoltre, si può individuare quasi con certezza il sesso del nascituro.

Quanto dura l’ecografia morfologica?

Vista l’accuratezza con la quale può essere esaminato il feto, l’ecografia morfologica dura circa 30
minuti.

Le mie pazienti possono eseguire l’ecografia morfologica nel mio studio a Milano, su
appuntamento.